I trentini devono poter controllare: trasparenza sui DPI!

Pochi giorni fa ho presentato un’interrogazione per chiedere alla Provincia di mettere in campo una piattaforma online con cui tutti i cittadini possano monitorare nel dettaglio la situazione dell’approvvigionamento di DPI e strumenti ed aiuti di vario tipo in Trentino sulla falsariga di quanto fatto dal commissario all’emergenza Arcuri a livello nazionale.

Tra i tanti suoi effetti la pandemia in corso ha avuto anche quello di rendere palese a cosa serva concretamente imporre la trasparenza a tutte le attività di rilevante interesse pubblico. Rende possibile ai cittadini sapere come stanno venendo spesi i loro soldi e così diventa molto difficile che soggetti senza scrupoli (gli sciacalli non mancano mai nelle grandi tragedie) possano condurre indisturbati in porto i propri affari sulla pelle della collettività.

Non siete convinti? Ecco alcuni esempi:

Conoscere i prezzi d’acquisto e confrontarli con quelli di vendita rende difficile la speculazione sui DPI

Conoscere la provenienza e la storia dei prodotti inviati in Italia fa emergere i potenziali rischi che comportano

Conoscere la natura dei materiali acquistati e la loro conformità alle esigenze dei cittadini permette di non buttare denaro pubblico

Rendere trasparenti i processi non ha conseguenze negative per la cittadinanza, ne ha invece tante, e giustamente, per chi punta a vivere a spalle della collettività sottraendo risorse necessarie a tutti per il proprio tornaconto personale.

In Trentino abbiamo la fortuna di avere l’Autonomia e mettere in cantiere un sistema di monitoraggio come quello nazionale sarebbe semplice. Il M5S trentino chiede che ciò venga fatto, in base alla risposta che ci daranno sapremo se chi ci governa stia dalla parte dei cittadini onesti che pagano le tasse e tengono su la baracca oppure sia schierato con tutte quelle organizzazioni e quelle persone che vedono l’ente pubblico come terra di conquista da saccheggiare.

*******

Interrogazione n. 1432/XVI a risposta scritta: Creazione piattaforma dei dati circa l’acquisizione e distribuzione materiali e aiuti della Protezione Civile nell’emergenza covid-19

4 Replies to “I trentini devono poter controllare: trasparenza sui DPI!”

  1. Quello che fanno a livello regionale e il riflesso di quello che vorrebbero fare i paleopolitici a livello nazionale: togliere di mezzo il M5S che è l’unico che da fastidio ai malavitosi, cioè a coloro che vogliono vivere nel male per sentirsi bene e a loro agio nei loro malaffari.

    Sanno benissimo, anche a Roma, che col M5S non puoi mai fare affari sporchi e sanno pure che dall’Europa sta arrivando un fiume di denaro per la crisi in atto, più lungo del Danubio, mai visti così tanti soldi prima, e che in mano a Conte e al M5S verrebbero distribuiti, attraverso le regioni, onestamente e controllati perché tutti i soldi stanziati raggiungano il popolo.
    Mentre in mano ai malviventi del paleopolitico è un bottino, quello Europeo, troppo forte da non poter metterci mano per interessi personali e per regalie agli amici corrotti e corruttibili : Venite, venite, giornalisti, conduttori, politicanti, ladroni… cacciamo via i Grillini!
    Solo senza i 5 stelle ce n’è per tutti i malviventi !

    Dove c’è carne in abbondanza, si agitano e si radunano sempre gli avvoltoi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...