Le commissioni consiliari non devono essere “passacarte della giunta”: se lo sono è perché chi le compone permette lo siano

Stamattina in Prima Commissione si è vissuta una situazione surreale. Dovevamo esprimere un parere sulle nomine della giunta provinciale per il consiglio di amministrazione del Centro Servizi Culturali Santa Chiara ma a quanto pare la convinzione diffusa fra molti consiglieri provinciali è che le commissioni siano dei “meri passacarte, perché poi tanto la giunta fa quel che vuole”. Continua a leggere “Le commissioni consiliari non devono essere “passacarte della giunta”: se lo sono è perché chi le compone permette lo siano”

Api e agriturismo: unire agricoltura e turismo per salvare il mondo

Ridurre l’utilizzo di pesticidi, contribuire a proteggere le api e potenziare l’offerta turistica trentina. Creare un circolo virtuoso dove le buone pratiche si rafforzino le une con le altre generando crescita positiva. È quanto ho cercato di fare con la presentazione di una proposta ordine del giorno che, sebbene con alcuni tagli, è stata approvata ieri dal Consiglio provinciale.

Continua a leggere “Api e agriturismo: unire agricoltura e turismo per salvare il mondo”

Area ex macello e liceo Depero di Rovereto: 11 anni per decidere di non decidere, è uno scempio inaccettabile!

Nell’ormai lontano 2008 la Provincia decideva di trasformare l’ area adiacente all’Istituto Milanesi a San Giorgio di Rovereto (dal 2016 area ex Macello) nella nuova sede del liceo artistico Fortunato Depero. Per fare ciò si prevedevano una spesa di 18 milioni di euro e la conclusione dei lavori per l’anno 2018… siamo nel 2019 e quindi la nuova scuola sarà ormai piena di studenti, giusto?

Continua a leggere “Area ex macello e liceo Depero di Rovereto: 11 anni per decidere di non decidere, è uno scempio inaccettabile!”

Al Consiglio provinciale di Trento manca quasi un quarto dei dipendenti (e per la “trasparenza” dicono non serva far sapere ai cittadini chi c’è negli uffici…)

Nel mese di settembre ho rivolto un’interrogazione al presidente del Consiglio provinciale chiedendo una serie di informazioni altrimenti irreperibili riguardo al numero effettivo di dipendenti del Consiglio, le loro qualifiche e soprattutto perché tali dati non siano resi pubblici e visibili a tutti. Qualche risposta l’ho ottenuta ma come spesso accade a lasciare con l’amaro in bocca è l’inossidabile logica burocratica utilizzata per giustificare azioni che evidentemente non si vuol compiere.

Continua a leggere “Al Consiglio provinciale di Trento manca quasi un quarto dei dipendenti (e per la “trasparenza” dicono non serva far sapere ai cittadini chi c’è negli uffici…)”

Riflessioni sulla Festa di Compleanno dei 10 anni di MoVimento

Una settimana fa si celebrava il compleanno del M5S che ha avuto la sua festa principale ad #Italia5Stelle, nella bellissima location della Mostra d’Oltremare a Napoli. Non è stata solo un’occasione piacevole e un modo per riflettere sul percorso fatto fin qui e una kermesse ricca di contenuti e momenti intensi. Avrei voluto parlarne diffusamente già alcuni giorni fa. Purtroppo altri eventi hanno catalizzato la mia disponibilità di tempo e riesco a farlo soltanto ora. Continua a leggere “Riflessioni sulla Festa di Compleanno dei 10 anni di MoVimento”

Attività di settembre 2019 – Newsletter n.11

La “crisi più pazza del mondo” aperta ad agosto da Salvini-Papeete, è stata chiusa a settembre dagli iscritti del M5S che col loro voto su Rousseau hanno dato il via libera alla nascita di un nuovo esecutivo assieme al Partito Democratico. Si è trattato di un esito per molti aspetti sorprendente ma a conti fatti era l’unico che avrebbe potuto, numeri alla mano, consentire alla Legislatura di proseguire evitando di permettere ai traditori leghisti di portare a compimento il loro piano per ottenere “pieni poteri”. Continua a leggere “Attività di settembre 2019 – Newsletter n.11”

Sull’elettrificazione della Valsugana la maggioranza ha le idee confuse e rinvia le scelte. Presentata interrogazione per sollecitarli a darsi una mossa.

Negli ultimi giorni s’è scatenato un certo clamore mediatico in merito al congelamento di poco meno di 60 milioni di euro messi a disposizione dal Governo per l’elettrificazione della linea ferroviaria della Valsugana in modo da produrre un collegamento efficiente con la Regione Veneto. A quanto si sa, la maggioranza provinciale ha chiesto tempo al Ministero e starebbe discutendo al proprio interno su quali siano le scelte più opportune da prendere per investire il denaro.

Continua a leggere “Sull’elettrificazione della Valsugana la maggioranza ha le idee confuse e rinvia le scelte. Presentata interrogazione per sollecitarli a darsi una mossa.”

Imprese Waris e Schläfer: il lavoro merita rispetto, sostegno e Giustizia!

Oggi i lavoratori delle ditte Waris e Schläfer, entrambe domiciliate a Storo, sono stati ascoltati dai consiglieri provinciali in merito alla difficile situazione da loro vissuta a seguito della crisi che ha colpito le imprese presso le quali erano impiegati. Si è trattato di un passo necessario per portare all’attenzione del Consiglio una vicenda oggettivamente grave nella quale risulta essere parte in causa, tramite le sue controllate, anche lo stesso ente provinciale.

Continua a leggere “Imprese Waris e Schläfer: il lavoro merita rispetto, sostegno e Giustizia!”

Tutela del Lago Santo. La petizione popolare è un sostegno non una minaccia. Il sindaco di Cembra e Lisignago ne tenga conto

La necessità di tutelare l’ambiente è sempre più la priorità che determinerà il futuro del pianeta. Questo vale anche per il Trentino, un territorio che ha costruito gran parte della sua identità e delle sue fortune sulla bellezza e sull’unicità del suo ambiente. Purtroppo anche da noi avanza a grandi passi una mentalità mistificatrice che chiama “sviluppo” quella che in realtà è solo sfruttamento intensivo delle risorse a favore di pochissime persone che da essa traggono guadagni lasciando i danni conseguenti in regalo alle generazioni future. Continua a leggere “Tutela del Lago Santo. La petizione popolare è un sostegno non una minaccia. Il sindaco di Cembra e Lisignago ne tenga conto”

La Giunta per le elezioni chiede a Sgarbi di chiarire la sua posizione fra presidenza del Mart e ruolo da parlamentare

Vittorio Sgarbi deve chiarire se la carica che ricopre come presidente del consiglio d’amministrazione del Mart implichi o meno deleghe gestionali. A volerci vedere chiaro è il Comitato per i profili attinenti alle incompatibilità della Giunta delle Elezioni della Camera che ha ripreso una mia segnalazione di qualche mese fa. Continua a leggere “La Giunta per le elezioni chiede a Sgarbi di chiarire la sua posizione fra presidenza del Mart e ruolo da parlamentare”