Di Sgarbi, Anac e leggi col buco intorno

Secondo l’Anac il parlamentare Vittorio Sgarbi può fare il presidente del Mart perché questa carica non rientrerebbe nella definizione di amministratore di ente pubblico, secondo la quale l’unico a rientrare in questa casistica è il direttore del Museo! Dalla risposta risulta piuttosto evidente (e a dir la verità lo era già da tempo perché questo non è certo il primo caso del genere che si presenta, si pensi ad esempio alla nomina di Luigi Olivieri alla presidenza dell’A22) che la legge è scritta, per così dire, col buco incorporato. Continua a leggere “Di Sgarbi, Anac e leggi col buco intorno”

Sgarbi dovrebbe confrontarsi nel merito e non nelle aule giudiziarie

Ieri mattina appena alzato, ho scoperto di essere stato querelato da Vittorio Sgarbi tramite un suo torrenziale intervento mezzo stampa (vedi estratti a piè di pagina). Ovviamente ritengo destituita di ogni fondamento la querela, uno strumento legittimo che in questo caso mi sembra utilizzato allo scopo di intimidire e zittire una persona rea di esprimere opinioni sgradite, ancorché all’interno della propria funzione politica.  Il parlamentare eletto con Forza Italia però non si limita a questo, lanciando tutta una serie di considerazioni ulteriori, alle quali non posso esimermi dal rispondere. Continua a leggere “Sgarbi dovrebbe confrontarsi nel merito e non nelle aule giudiziarie”