I fatti di Cortesano sottolineano la necessità di interventi contro i femminicidi a partire dall’educazione di studenti e cittadini

I recentissimi e terribili fatti di cronaca avvenuti a Cortesano riportano una volta di più alla ribalta l’odioso fenomeno dei femminicidi. Una piaga che non sembra subire flessioni a dispetto del fatto che in Italia il numero degli omicidi risulta in costante calo da ormai un quarto di secolo. I femminicidi sono una piaga da estirpare. Per riuscirci non basta però la repressione ma servono interventi di natura più profonda, mirati a sradicare in partenza quell’ideologia arcaica del possesso della donna da parte dell’uomo che è ancora oggi il presupposto che spinge certi soggetti a usare la violenza come mezzo per perpetuare il proprio dominio all’interno delle dinamiche familiari.

Continua a leggere “I fatti di Cortesano sottolineano la necessità di interventi contro i femminicidi a partire dall’educazione di studenti e cittadini”

Autonomia organizzativa e finanziaria degli organi di garanzia: il Consiglio provinciale disapplica ai principi fondanti dello stato di diritto e dell’ordinamento giuridico internazionale

Nell’ultima sessione di Consiglio la maggioranza provinciale ha bocciato un mio Ordine del Giorno riguardante un adeguamento del funzionamento dell’ufficio del Difensore Civico sulla base dei principi internazionali riconosciuti a tutela dell’imparzialità delle figure di garanzia.

Continua a leggere “Autonomia organizzativa e finanziaria degli organi di garanzia: il Consiglio provinciale disapplica ai principi fondanti dello stato di diritto e dell’ordinamento giuridico internazionale”

25 aprile. La festa di chi ha difeso la libertà

* lettera pubblicata dal Corriere del Trentino domenica 28 aprile 2019

Darzo, 26 aprile 2019 – Ieri si è festeggiata la Liberazione. Si commemora un evento storico avvenuto 74 anni fa, certo, ma al di là del fatto in sé il 25 aprile ha davvero valore se se ne apprende il lascito profondo. Le libertà civili non sono dati acquisiti. Affinché permangano vanno coltivate quotidianamente e per farlo bisogna che i cittadini siano coinvolti nella gestione di ciò che a loro appartiene, cioè dello Stato. Continua a leggere “25 aprile. La festa di chi ha difeso la libertà”