Trasporti pubblici a misura di disabile: una questione di civiltà!

Garantire a ogni cittadino, indipendentemente dalle sue caratteristiche fisiche, l’accesso alle strutture e ai servizi pubblici dovrebbe essere un semplice fatto di civiltà da attuarsi in automatico. In Trentino (purtroppo) non è così. Per questo motivo in questi giorni abbiamo presentato un’interrogazione tramite la quale chiediamo la mappatura geolocalizzata di tutte le fermate dei bus accessibili ai disabili presenti in Trentino e l’acquisto di un maggior numero di mezzi attrezzati per far viaggiare al meglio queste persone. 

Continua a leggere “Trasporti pubblici a misura di disabile: una questione di civiltà!”

Coordinamento Provinciale Disabilità, il punto di vista di Paolo Minotto

di Paolo Minotto, rappresentante del Comitato Marcia delle Carrozzine

Spesso si dice che in Italia si fanno leggi perfette dal punto di vista teorico ma che non stanno in piedi da quello pratico, o, detto meglio, ci si accontenta di enunciare propositi elevati senza curarsi affatto di dar loro concretezza, un comportamento che richiama il motto “fate come dico, non come faccio”. In questo men che commendevole andazzo generale, almeno per quanto riguarda la tutela delle persone disabili, spiace constatare come anche il Trentino sia perfettamente in linea con gli usi nazionali. Sulla carta infatti la Provincia Autonoma di Trento è dotata di strumenti avanzati per occuparsi e rispondere tempestivamente alle esigenze delle persone affette da disabilità. Nella realtà non si riesce nemmeno a verificare cosa essi facciano e se funzionino.

Continua a leggere “Coordinamento Provinciale Disabilità, il punto di vista di Paolo Minotto”