Beni confiscati alle mafie. Il Consiglio delle autonomie non si smentisce: parere negativo alla proposta del M5S

Nel febbraio scorso, in sede regionale, il M5S depositava un disegno di legge riguardante gli interventi volti alla valorizzazione e al riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Si trattava di una risposta diretta e concreta alle raccomandazioni del Coordinamento delle Commissioni e degli Osservatori sul contrasto della criminalità organizzata e la promozione della legalità e, più in generale, di un tentativo di dotare il Trentino-Alto Adige/Südtirol di strumenti adeguati al contrasto dell’attività mafiosa in un’ottica di rilancio produttivo dei beni sequestrati alla criminalità.  Trattandosi di una proposta riguardante anche gli enti locali, la stessa è stata sottoposta al parere del Consiglio delle Autonomie Locali… da par loro i sindaci hanno prontamente fornito parere negativo alla proposta di legge (parere reso il 17 marzo 2022), suggerendo di procedere invece con facilitazioni di cambio destinazione uso dei beni sequestrati intervenendo sul PRG dei Comuni (ovvero, vorrebbero la possibilità di procedere con varianti facili sullo strumento principe con cui si fa politica a livello locale…).

Come nel caso del disegno di legge sull’osservatorio sulla criminalità organizzata, la proposta avanzata dal M5S e raccomandata dalla Conferenza dei presidenti delle assemblee regionali come misura minima comune a tutte le regioni, non troverà dunque favore positivo né a livello provinciale né a quello regionale. Questo anche in ragione del fatto che al sottobosco politico trentino piace differenziarsi. Col bel risultato di ignorare e mantenere inalterati quei problemi identici sia per noi che per le altre Regioni italiane. Diversamente speciali ma, in fondo, assolutamente uguali.

In allegato:
Relazione e articolato del disegno di legge regionale 50/XVI presentato il 7 febbraio 2022

Parere reso il 17 marzo dal Consiglio delle autonomie locali di Trento
Parere reso il 22 marzo dal Consiglio dei Comuni di Bolzano (aggiornamento pagina il 23 marzo 2022)

* * * * *

Segui i canali per restare aggiornato:

2 Replies to “Beni confiscati alle mafie. Il Consiglio delle autonomie non si smentisce: parere negativo alla proposta del M5S”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...