Collettore fognario a Ronchi di Ala: sia garantito il transito in più fasce orarie

Lunga chiusura in vista per la strada che conduce alla località Ronchi, nel Comune di Ala, che rischia di rimanere isolata per circa un anno. La cittadinanza è comprensibilmente preoccupata e chiede di prevedere 2 fasce di transito consentito extra rispetto a quelle previste. Visto che hanno ragione da vendere ho presentato un’interrogazione al presidente della Provincia per perorare la loro causa, aiutandoli ad ottenere quanto chiedono, cioè 2 mezz’ore di tempo, una alla mattina e una al pomeriggio, per poter accedere alle proprie abitazioni senza dover aspettare ore che si sblocchi il cantiere.

Di seguito il testo dell’interrogazione 364/XVI “Lavori relativi alla realizzazione di un collettore acque bianche e nere a servizio della frazione di Ronchi nel comune di Ala”: Continua a leggere “Collettore fognario a Ronchi di Ala: sia garantito il transito in più fasce orarie”

Soddisfazione per le promesse di rilancio dell’ex ospedale di Ala

C’è una buona notizia per il presidio socio sanitario di Ala e di conseguenza per i cittadini bisognosi di assistenza e cure residenti . Ieri il presidente della Provincia si è impegnato a potenziare la struttura sanitaria utilizzando gli spazi disponibili per ampliare l’offerta di servizi destinati alla popolazione locale ed in particolare quelli riferiti alla lungodegenza e alle residenze sanitarie assistenziali. Continua a leggere “Soddisfazione per le promesse di rilancio dell’ex ospedale di Ala”

Nuoto a Rovereto. Attività sportiva solo per famiglie abbienti

A Rovereto il nuoto è uno sport per ricchi? A giudicare dai costi che una famiglia media deve sostenere per accedere alle piscine della città della quercia verrebbe da pensarlo. I prezzi risultano infatti piuttosto elevati, specie se confrontati con quelli di alcune importanti realtà internazionali ma anche con quelli esposti nei centri per il nuoto della nostra Regione. Continua a leggere “Nuoto a Rovereto. Attività sportiva solo per famiglie abbienti”