Stato di salute della popolazione trentina: grazie al M5S il rapporto sarà presentato ogni anno invece che a scadenze “variabili”

Alla luce della pandemia che ha sconvolto le nostre vite oggi più che mai è necessario garantire la massima tutela dal punto di vista della prevenzione e del controllo sanitario. Abbiamo visto infatti quali possano essere le conseguenze di un ingiustificato lassismo, sia in termini di vite perse che di danno economico, e si tratta di “costi” che non siamo disposti ad accettare più. Per questo il M5S trentino è intervenuto in modo da rendere sistematico la divulgazione pubblica dei dati generali sulla salute dei trentini.

La legge provinciale sulla tutela riconosce al Consiglio provinciale di Trento funzioni di programmazione, indirizzo, vigilanza, controllo e valutazione del servizio sanitario provinciale con la partecipazione degli enti locali e di altri organi con le modalità previste dalla legge stessa. Per favorire l’esercizio di simili funzioni la legge stessa prescrive che l’assessore provinciale alla salute presenti alla commissione competente una relazione sullo stato di salute della popolazione, sull’attuazione del programma sanitario e socio-sanitario provinciale, anche con specifico riferimento all’area anziani e coordinandosi con la relazione prevista dalla legge provinciale sulle politiche sociali. Questo però avveniva solo una volta a biennio. Grazie al M5S invece la frequenza di presentazione del rapporto sullo stato di salute della popolazione trentina d’ora in poi avrà cadenza annuale.

Il rapporto sulla salute dei trentini, o più propriamente il “Profilo di salute della popolazione”, serve per monitorare in maniera costante quali siano le condizioni dei nostri concittadini e fornisce dati oggettivi sui quali basare politiche d’intervento e politiche di tutela e prevenzione per garantire il benessere fisico e sociale dei trentini. Ciò avviene mettendo a disposizione indicatori facili da consultare sugli aspetti rilevanti rispetto alla nostra salute. In concreto il “Profilo” utilizza una molteplicità di dati per fornire informazioni sulle situazioni di salute di natura socio-economica e ambientale, sui comportamenti individuali legati alla salute, sulle principali cause di morte e sulle malattie più diffuse in provincia di Trento, il tutto nell’ottica dello sviluppo degli obiettivi e delle priorità sanitarie e di sviluppo sostenibile contenute nell’Agenda 2030.

Con l’emendamento proposto dal M5S (em. 4.1 all’art.31) al disegno di legge #ripartitrentino (ddl 55/XVI) e successivamente approvato dal Consiglio provinciale (Lp 3/2020), si sottolineano gli effetti del coronavirus e delle nuove minacce globali derivanti dai cambiamenti climatici, e si impone di incrementare la frequenza di presentazione del rapporto da 1 volta ogni 2 anni a 1 volta l’anno, al fine di rendere più proficuo il rapporto e più fluido lo scambio di informazioni tra Azienda Sanitaria e Consiglio provinciale, in tal modo rendendo pubblico e fornendo informazioni utili a intervenire in maniera migliore e più continuativa a tutela della salute dei cittadini trentini.

em_31_4_1_relazione annula stato salute popolazione

2 Replies to “Stato di salute della popolazione trentina: grazie al M5S il rapporto sarà presentato ogni anno invece che a scadenze “variabili””

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...