Bene le Olimpiadi ma occhio a costi, procedure e priorità di investimento

Ieri l’Italia si è aggiudicata la possibilità di organizzare le Olimpiadi invernali del 2026. È un successo tangibile dell’opzione “Milano – Cortina” che ha saputo proporre un progetto rivelatosi credibile agli occhi dei giurati e prima ancora a quelli del Governo, che ha dato il proprio indispensabile sostegno alla candidatura.

Continua a leggere “Bene le Olimpiadi ma occhio a costi, procedure e priorità di investimento”

Soglia affidamento diretto lavori pubblici. Quando si dice “fare un blitz”.

Giovedì 24 gennaio erano state programmate la discussione generale e la votazione in Prima commissione sul disegno di legge di iniziativa giuntale per la variazione alla legge finanziaria, la maggioranza ha ben pensato di fare una “sorpresa” a tutti arrivando con almeno una dozzina di emendamenti al testo di legge presentato nei giorni precedenti. Questo in origine presentava un testo chiaro, costituito da soli 9 articoli e 6 allegati, ma dopo il “blitz” si è trasformato in un disegno di legge modificato integralmente e composto da 15 articoli e 7 allegati. Continua a leggere “Soglia affidamento diretto lavori pubblici. Quando si dice “fare un blitz”.”

NOT. La Provincia chieda allo Stato di attivare un meccanismo di vigilanza sulle procedure di affidamento dei lavori

Ci risiamo. Gli espertissimi che guidano la Provincia tornano alla carica per il Nuovo Ospedale di Trento, meglio noto come NOT, e poco importa che abbiano fatto naufragare il bando precedente nominando una commissione irregolare. Arrivano le elezioni e c’è in ballo una quantità enorme di soldi pubblici a vellicare grandi appetiti. Giunti a questo punto, se NOT dev’essere che almeno si dispongano misure tali da garantire l’interesse pubblico e vigilare sulla gestione delle ingenti risorse pubbliche che il nuovo ospedale richiede. Per questo serve un’unità operativa speciale sotto l’egida dell’ANAC con compiti di alta sorveglianza e garanzia della correttezza e trasparenza delle procedure relative alla realizzazione del NOT e delle opere complementari come la viabilità esterna e gli edifici connessi, l’alternativa sarebbe la solita greppia per i soliti noti. Continua a leggere “NOT. La Provincia chieda allo Stato di attivare un meccanismo di vigilanza sulle procedure di affidamento dei lavori”