Il nuovo capitolo della nomina di Sgarbi al Mart

Ieri sulla stampa locale è ricomparso Vittorio Sgarbi. Nella sua magnanimità il noto politico fa sapere di non volersi formalizzare sul tipo di nomina da assegnargli all’interno del Mart. Non può essere presidente? Che lo facciano direttore scientifico. Non va bene nemmeno quello? Che lo si chiami Zorro (il celebre personaggio mascherato ma anche la “volpe” in spagnolo…).La stampa scrive che per lui l’importante sarebbe avere un ruolo per “dedicarsi al Mart”. Pur estasiato da tanta generosità, per le ragioni che ho ampiamente spiegato io resto contrario alla nomina di Sgarbi al Mart. Ho già provveduto a fare tutte le segnalazioni del caso a chi di dovere. Vedremo se basterà cambiare la definizione del suo ruolo per aggirare le norme.

Riguardo alla già annunciata nomina di Sgarbi alla presidenza del Mart ho compiuto 3 atti. Un’interrogazione al Consiglio Provinciale di Trento (257/XVI), in cui fra le varie questioni sollevate c’è proprio quella della compatibilità della sua figura col ruolo che il presidente Fugatti vorrebbe affidargli. A fine di verifica ho anche proposto una segnalazione all’Anac (Ufficio Vigilanza sull’Imparzialità dei Funzionari Pubblici) e una richiesta di apertura di un procedimento presso la Giunta delle Elezioni della Camera dei deputati investendo della questione la deputata Fabiana Dadone. NB. secondo l’ANAC stessa (segnalazione al Parlamento n.4 del 10 giugno 2015) non è infatti ben chiaro a quale fra le 2 istituzioni spetti il compito di verificare le incompatibilità dei parlamentari rispetto ad ulteriori incarichi.

In attesa delle risposte un paio di cose possiamo dirle. Già quando voleva fare una lista a favore di Fugatti Sgarbi parlava del Mart “da riportare a una dimensione internazionale”. Un proposito da sottoscrivere, uscito in un contesto sbagliato, cioè politico. Ci sono poi le ultime dichiarazioni di Sgarbi riguardo alla nomina da assegnargli in modo che possa entrare al Mart. Sgarbi afferma che “l’Italia è uno strano Paese”. Non so se sia vero. Di certo spesso si scrivono le norme col “bug” incorporato. Nel suo caso la Legge dice che non può fare il presidente del museo di Rovereto e lui fa spallucce e propone gli venga assegnata una nomina diversa in modo da evitare l’incompatibilità. A me non pare un bel modo di procedere e se possibile rende il mio giudizio sulla sua eventuale nomina ancora più negativo.

A Napoli c’è un detto:”‘A legge è fatta p’ ‘e fesse” (“La Legge è fatta per i fessi”). Speriamo di non doverlo riesumare per commentare una nomina a quanto pare fortemente voluta dal governatore Fugatti in persona…

2 Replies to “Il nuovo capitolo della nomina di Sgarbi al Mart”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...