Sgarbi, condannato dalla Giustizia e salvato dalla politica? Ecco i fatti.

Ringrazio Il Fatto Quotidiano per aver dato notizia di questa vicenda che almeno ha il pregio di dimostrare che idea abbiano tanti supposti “garantisti” della giustizia in Italia

Riassumendo: Sgarbi mi ha insultato per averlo ritenuto inadeguato a ricoprire il ruolo di presidente del Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto poi mi ha chiesto un risarcimento in sede civile. Il giudice, nella causa fatta partire da lui, ha riconosciuto che gli insulti erano i suoi e lo ha condannato a risarcire i danni. Per tutta risposta Sgarbi si è rifugiato nell’abbraccio dei suoi sodali politici, che ovviamente lo difendono a dispetto dei fatti (e del resto parliamo di partiti che a suo tempo hanno votato per far dire al Parlamento che Ruby Rubacuori era la nipotina di Mubarak…).

Così, purtroppo, vanno le cose, col Parlamento, come emerge dalla lettura dei resoconti di seduta della Giunta per le autorizzazioni, pronto a ratificare soprusi e bugie per mera convenienza politica (detto per inciso, ho letto i resoconti della seduta… la verità dei fatti non è stata rispettata e mi pare che nessuno l’abbia ristabilita!).

I fatti processuali

19 febbraio 2019 – Sgarbi minaccia di querelare il M5S per aver criticato la sua nomina a Presidente del Mart di Rovereto (L’Adige, Corriere del Trentino e Trentino)

16 maggio 2019 – Sgarbi dichiara mezzo stampa di aver querelato il consigliere Marini (su Corriere del Trentino, L’Adige, La Voce del Trentino, etc.)

16 maggio 2019 – Sgarbi procede con il deposito di una richiesta di risarcimento danni in sede civile per un ammontare di 25.800 euro nei confronti di Marini.

21 maggio 2019 – Il consigliere Marini presenta una querela in sede penale nei confronti di Sgarbi per gli insulti ricevuti

6 aprile 2021 – Il Tribunale civile di Macerata, in 1° grado, si pronuncia rigettando la richiesta di risarcimento di Sgarbi e accogliendo la riconvenzionale del Consigliere Marini (Il Fatto Quotidiano). Sgarbi è condannato a pagare i danni a Marini in un procedimento da lui stesso avviato. Successivamente GIP di Macerata invierà gli atti del fascicolo penale alla Giunta per le autorizzazioni della Camera dei Deputati

Eventi politici

14 aprile 2021 – Il presidente della Giunta per le autorizzazioni della Camera dei Deputati Delmastro delle Vedove comunica la richiesta dell’avvocato del deputato Sgarbi affinché la Giunta si pronunci sull’insindacabilità di opinioni espresse dal deputato stesso nei confronti del consigliere Marini

22 settembre 2021 – La Giunta per le autorizzazioni procede con una prima reinterpretazione dei fatti relativamente al procedimento penale pendente presso il Tribunale di Macerata – Ufficio Gip, pervenuta il 17 maggio 2021 (procedimento n. 512/2020 RGNR – n. 907/2021 RG GIP) (Doc. IV-ter, n. 24), e al procedimento civile pendente presso la Corte di appello di Ancona, pervenuta il 24 giugno 2021 (atto di citazione in appello di Vittorio Sgarbi) (Doc. IV-ter, n. 25).

23 marzo 2022 – La Giunta per le autorizzazioni riceve in audizione il deputato Sgarbi per trattare le due richieste di deliberazione in materia di insindacabilità nei confronti del deputato Sgarbi stesso rispettivamente nel procedimento penale pendente presso il Tribunale di Macerata e nel procedimento civile pendente presso la Corte d’appello di Ancona. Nel dibattito vengono reinterpretati i fatti appurati dal Tribunale di Macerata e viene data una nuova lettura della successione temporale degli eventi che non paiono corrispondere alla realtà oggettiva

30 marzo 2022 – La seduta della Giunta per le autorizzazioni della Camera dei Deputati non tratta i fascicoli riguardanti il deputato Vittorio Sgarbi e ne rinvia la trattazione a data da destinarsi.

* * * * *

Segui i canali per restare aggiornato:

One Reply to “Sgarbi, condannato dalla Giustizia e salvato dalla politica? Ecco i fatti.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...