Grazie al M5S la giunta provinciale si impegna a garantire concretamente il diritto d’accesso dei Consiglieri comunali!

La Legge prevede che per poter svolgere i compiti loro affidati i Consiglieri comunali abbiano diritto “a prendere visione e di ottenere copia” dei provvedimenti adottati dal loro Comune “nonché dalle aziende ed enti dipendenti e degli atti preparatori in essi richiamati,nonché di avere tutti i documenti amministrativi ai sensi dell’articolo 22 della legge 7 agosto 1990 e tutte le informazioni e notizie in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato”. Riguardo ai documenti cui possono avere accesso, i Consiglieri comunali sono vincolati al segreto nei casi in cui la Legge lo preveda. Questa è la teoria. In pratica però le cose vanno spesso in maniera assai differente e i Consiglieri comunali si vedono di frequente negare documenti e informazioni cui avrebbero invece diritto. Fin da inizio mandato mi sono battuto per riportare queste situazioni nei binari della correttezza e devo dire che le risposte fin qui ottenute in sede provinciale sono state positive.

Nel marzo scorso avevo presentato una proposta di mozione (la n.47/XVI) con cui intendevo spingere la giunta provinciale a intervenire nei confronti dei Comuni in modo da metterli in condizione di rispondere in maniera puntuale ed esaustiva alle richieste dei loro Consiglieri, anche adeguandosi agli impegni della Dichiarazione di Tallin, garantendo così il libero accesso dei Consiglieri comunali al protocollo informatico dei loro enti di riferimento. L’atto è stato accolto a giugno con la Mozione n.16/XVI, che ha impegnato la giunta provinciale a supportare i Comuni, laddove necessario, in modo da garantire appieno il diritto d’accesso a dati e informazioni da parte dei consiglieri comunali, oltre sostenere Comuni e Comunità di Valle nel graduale processo di realizzazione degli impegni della dichiarazione di Tallin sull’e-government.

Risultato conseguito in teoria, ma mancava la definizione concreta sul come realizzare gli impegni assunti dalla giunta. Per questo a luglio ho presentato un’interrogazione (la 664/XVI) con la quale chiedevo conto proprio di questo. Sono lieto di poter dire che la risposta dell’assessore Gottardi ha chiarito bene cosa la Provincia intenda fare per sollecitare i Comuni a garantire i diritti dei loro Consiglieri, tre impegni concreti che si riassumono come segue:

  • Inviare una nota agli enti, i quali a loro volta saranno tenuti a renderne partecipi i Consiglieri, che descriva gli obblighi dei Comuni nei loro confronti, dando speciale rilievo al diritto d’accesso.
  • Nel caso di Comuni inadempienti rispetto ai diritti dei Consiglieri comunali si arriva a teorizzare la possibilità che la giunta provinciale possa diffidarli fino all’eventuale nomina di un commissario ad acta che provveda in prima persona a fornire i dati richiesti e negati.
  • Dedicare una parte del sito dedicato alle autonomie locali ai Consiglieri comunali, inserendovi le linee guida riguardanti i diritti dei Consiglieri in modo da garantire loro uno strumento di facile e immediata consultazione in caso di dubbi o perplessità riguardo ciò che sia loro consentito oppure no.

Nel complesso non posso che dirmi soddisfatto della risposta dell’assessore Gottardi, perché se tutti questi impegni troveranno realizzazione concreta sarà molto più facile per i Consiglieri comunali vedersi riconosciuti i propri diritti e in tal modo potranno quindi essere messi in condizione di esercitare al meglio il ruolo loro affidato al servizio della cittadinanza.

*******

Proposta di mozione n. 47/XVI: Interventi per assicurare la piena attuazione del diritto di accesso agli atti ed alle informazioni da parte dei consiglieri comunali

*******

Mozione n. 16/XVI: Interventi per assicurare la piena attuazione del diritto di accesso agli atti ed alle informazioni da parte dei consiglieri comunali

*******

Interrogazione n. 664/XVI a risposta scritta: Interventi per garantire il diritto di accesso ai consiglieri comunali

*******

Interrogazione n. 664/XVI a risposta scritta: Risposta assessore Gottardi

One Reply to “Grazie al M5S la giunta provinciale si impegna a garantire concretamente il diritto d’accesso dei Consiglieri comunali!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...