Retribuzione di risultato. L’ANAC chiarisce una volta per tutte gli obblighi che anche la Provincia di Trento deve rispettare

Tutti i cittadini italiani e quindi anche i trentini hanno il diritto di sapere a quanto ammontino le retribuzioni, i premi di risultato e quali siano i criteri utilizzati per stabilire le valutazioni e i punteggi assegnati alle performance dei dirigenti operativi in aziende o Istituzioni pubbliche e ciò vale ovviamente anche per la Provincia Autonoma di Trento. Questo il verdetto, chiarissimo e inequivocabile, espresso dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac) ad una mia richiesta di chiarimento. Viene una volta di più confermata la necessità di dissipare la cortina fumogena che dalle nostre parti alligna su dati che dovrebbero essere pubblici ma che, come dimostrano le azioni da me intraprese e puntualmente respinte dalla maggioranza del Consiglio provinciale, non si vogliono assolutamente rendere tali.

Della trasparenza sulla performance e sulla retribuzione di risultato dei dirigenti del Provincia autonoma di Trento mi sono occupato in almeno due occasioni nel corso degli ultimi 6 mesi. La prima volta nel luglio scorso in Consiglio provinciale nel corso della sessione che trattava l’assestamento al bilancio provinciale. La seconda volta invece ai primi di agosto con un’interrogazione rimasta chissà perché ancora senza risposta…

In assenza di riscontri da parte della giunta provinciale non è rimasto quindi che rivolgermi all’Anac, la quale, come potete leggere sotto, ha risposto nei giorni scorsi riconoscendo sostanzialmente la legittimità delle mie richieste.

Di per sé avere ragione fa piacere ma è molto più importante che chi di dovere prenda atto dell’insostenibilità della posizione che mira a tenere nascosti dati che devono invece essere resi pubblici e provveda a regolarsi di conseguenza. Adesso che il parere dell’Anac è nero su bianco nessuno può accampare più scuse o tirarla per le lunghe. Fare altrimenti indicherebbe una volontà pervicace di sottrarsi allo scrutinio dei cittadini, violandone i diritti, con tutti i significati, e le conseguenze, del caso!

EDIT 18/12/2019: Alla fine il Consiglio provinciale ha risposto positivamente alla mia sollecitazione in merito agli obblighi di trasparenza riguardanti i dirigenti provinciali e proprio nella giornata di ieri ha approvato un mio emendamento che mette le cose in ordine. D’ora in poi anche in Trentino verranno resi pubblici i premi di risultato, i criteri per assegnarli e i punteggi che hanno determinato eventuali premi! Insomma, su questo fronte possiamo proprio dire di avere portato a casa una grande vittoria per tutti i cittadini e per le Istituzioni stesse!

*******

Ecco la risposta dell’Anac alla mia richiesta di chiarimento:

*******

Ed ecco l’emendamento approvato dal Consiglio provinciale che mette finalmente le cose a posto sui premi di risultato dei dirigenti pubblici trentini:

2 Replies to “Retribuzione di risultato. L’ANAC chiarisce una volta per tutte gli obblighi che anche la Provincia di Trento deve rispettare”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...