Diversamente trasparenti: ecco come politica e gli uffici provinciali rendono difficile controllare cosa fanno

Nelle settimane scorse avevo evidenziato la contraddittorietà della prassi vigente in Consiglio provinciale circa le modalità di approvazione e di gestione dei verbali delle sedute di commissione. L’attuale prassi, giustificata con un’interpretazione restrittiva del regolamento, prevede che i verbali delle sedute commissioni sono pubblici, ma che per averne copia bisogna rivolgersi alla segreteria generale del Consiglio. L’altro aspetto singolare è che i verbali non vengono approvati nella seduta successiva o in tempi relativamente brevi, ma addirittura con una media di 5-6 mesi di ritardo rispetto allo svolgimento della seduta.

Per superare queste criticità, nel mese di aprile avevo presentato degli emendamenti puntuali alla modifica del regolamento per introdurre le sedute in videoconferenza e il voto telematico. Avevo argomentato la necessità di superare la prassi attuale approvando con tempestività i processi verbali e procedendo alla pubblicazione sistematica degli stessi sul sito istituzionale.

Morale della favola? Gli emendamenti sono stati bocciati a grande maggioranza accampando le scuse più improbabili: “non ora … le cose vanno bene così come sono … i verbali ci sono, basta chiederli …”.

Viste le resistenze del Consiglio e l’intenzione di continuare alla vecchia maniera, ovvero tenendo i processi verbali nel cassetto, mi impegnerò d’ora in poi a pubblicare i verbali della commissione di cui faccio parte sul mio blog per consentire a chi fosse interessato a seguire i lavori legislativi, i confronti con i membri della giunta, i dibattiti sulle nomine e il contenuto sintetico delle audizioni che si svolgono in sede di commissione.

I documenti mi sono stati consegnati con una nota sibillina secondo la quale i documenti sarebbero ad uso esclusivo del consigliere e che non possono essere utilizzati “per finalità non pertinenti o eccedenti l’esercizio del mandato”. Ciononostante il regolamento (co.3 art.49) dica espressamente che “i processi verbali, una volta approvati, sono pubblici” e quindi, secondo la mia personalissima interpretazione, accessibili a chiunque senza restrizioni essendo gli stessi atti pubblici che riguardano attività politiche di interesse pubblico.

Di seguito trovate l’elenco delle sedute con l’oggetto di discussione e il link ai processi verbali approvati in data 4 maggio:

Elenco dei processi verbali delle sedute
dal 24 ottobre al 16 dicembre 2019

24 ottobre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta è stato espresso il parere previsto dall’articolo 8 della lp 10/2010 in materia di nomine e designazioni di competenza della Provincia, sulle candidature relative alla nomina di tre componenti del consiglio di amministrazione del Centro servizi culturali S. Chiara ed è stato esaminato il disegno di legge n. 5 relativo alla modifica delle norme per l’elezione diretta del Consiglio provinciale e del Presidente della Provincia.

* * *

30 ottobre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta è stato espresso il parere previsto dall’articolo 8 della lp 10/2010 in materia di nomine e designazioni di competenza della Provincia, sulle candidature relative alla nomina di tre componenti del consiglio di amministrazione del Centro servizi culturali S. Chiara ed è stato esaminato il disegno di legge n. 5 relativo alla modifica delle norme per l’elezione diretta del Consiglio provinciale e del Presidente della Provincia.

* * *

18 novembre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta sono stati esaminati i disegni di legge sul bilancio previsionale 36/XVI (Legge collegata), 37/XVI (Legge di stabilità) e 38 (Bilancio di previsione), sono stati ascoltati in audizione il Presidente Maurizio Fugatti e gli assessori Mattia Gottardi (enti locali e rapporti con il Consiglio provinciale), Stefania Segnana (assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia) e Giulia Zanotelli (assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca).

* * *

19 novembre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta sono stati esaminati i disegni di legge 36, 37 e 38 in materia di bilancio di previsione e sono stati ascoltati in audizione i seguenti assessori: Roberto Failoni (artigianato, commercio, promozione, sport e turismo), Achille Spinelli (sviluppo economico, ricerca e lavoro), Mario Tonina (urbanistica, ambiente e cooperazione, con funzioni di Vicepresidente) e Mirko Bisesti (istruzione, università e cultura). Inoltre sono stati auditi: il Consiglio delle autonomie locali – Consorzio dei comuni trentini, la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, le organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL, DIRPAT e FENALT, il Coordinamento provinciale imprenditori, l’Associazione trentina dell’edilizia (ANCE), la Federazione provinciale allevatori (FPA), l’Associazione contadini trentini (ACT), Confagricoltura del Trentino – Unione agricoltori, la Confederazione italiana agricoltori (CIA) e la Federazione provinciale Coldiretti – Trento.

* * *

21 novembre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta sono stati esaminati i disegni di legge 36, 37 e 38 in materia di bilancio di previsione.

* * *

27 novembre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta sono stati espressi due pareri previsti dall’articolo 8 della lp 10/2010 in materia di nomine e designazioni di competenza della Provincia: uno relativo alle candidature relative alla nomina di un componente del consiglio direttivo del Centro studi Martino Martini e l’altro alle candidature relative alla nomina del Presidente della Fondazione Museo Storico del Trentino.

* * *

16 dicembre 2019 – Processo verbale della seduta

Nella seduta sono stati espressi due pareri: uno previsto dall’articolo 8 della lp 10/2010, in materia di nomine e designazioni di competenza della Provincia, sull’elenco delle candidature relative alla nomina di due componenti del consiglio d’amministrazione della Fondazione don Lorenzo Guetti e l’altro, ai sensi degli articoli 37 e 68 della legge sul personale della Provincia 7/1997, relativo alla proposta di deliberazione della Giunta provinciale relativa alle modifiche del “Regolamento per l’accesso all’impiego del personale amministrativo, tecnico, ausiliario (ATA) delle istituzioni scolastiche e degli istituti di formazione professionale provinciali”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...